ApiServizi Varese srl in qualità di ente accreditato per i servizi al lavoro, può supportare le  imprese, che devono inserire persone appartenenti alle categorie iscritte al Collocamento Mirato disabili (L. 68/99) nella propria azienda.

Nel dettaglio offre i seguenti servizi

  • Analisi del fabbisogno occupazionale e definizione della mansione e delle relative competenze.
  • Preselezione: individuazione di profili idonei allo svolgimento della mansione indicata dall’impresa e organizzazione dei colloqui conoscitivi
  • Attivazione di tirocini di inserimento o formazione e orientamento
  • Accompagnamento al lavoro sia in fase di inserimento che post assunzione
  • Possibilità di accedere alle misure provinciali che finanziano i servizi proposti

Convenzione ex Art. 14

L’azienda può ottemperare all’obbligo di assunzione di un disabile (che presentano particolari difficoltà di integrazione nei cicli lavorativi ordinari), attraverso un altro strumenti di politica attiva del lavoro – la convezione ex art. 14.

In cosa consiste?

  • L’azienda affida una commessa di lavoro a cooperative sociali di tipo B (cooperative che svolgono attività produttive e di servizio dedicate all’integrazione lavorativa delle persone svantaggiate, tra cui i disabili)
  • La Cooperativa, per lo svolgimento dell’attività prevista dalla commessa, assume uno o più lavoratori disabili
  • Si stipula di una convenzione tra azienda, cooperativa e Provincia

Per supportare l’impresa all’obbligo di assunzione di personale disabile, è a disposizione uno “Sportello Disabili”, il mercoledì su appuntamento, con un rappresentante delle Cooperative sociali e con funzionari dell’area sindacale dell’Associazione per fornire consulenza in materia e per procedere ad attuare una convenzione.

 

Incentivi assunzione disabili 2018

Al via nuovi incentivi per l’assunzione di disabili nel corso del 2018 con uno stanziamento pari ad oltre 9 milioni di euro a valere sul Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, approvato con il decreto 7 maggio 2018, pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed emanato di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

 L’agevolazione è destinata ai datori di lavoro e consiste in uno sgravio contributivo di 36 mesi per assunzioni a tempo indeterminato. I fondi, ai sensi della Legge 12 marzo 1999, n. 68, e successive modifiche, saranno trasferiti all’INPS e destinati al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili.

Dotazione economica

La quota più consistente della somma che rifinanzia il bonus per le assunzioni di persone con disabilità, circa 7 milioni e mezzo, sarà destinata agli esoneri relativi all’anno 2017, mentre 1 milione e mezzo all’annualità 2018. Viene così incrementata la dotazione di circa 73 milioni di euro, già stanziati nel corso del 2017.

A chiarire quali sono le assunzioni agevolate era stato l’INPS con la circolare n. 99/2016.7

In particolare veniva chiarito che l’incentivo spetta ai datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato o determinato, sia full time che part time, persone con disabilità.

L’incentivo:

  • ha una durata di 36 mesi e spetta nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore disabile assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in caso riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o minorazioni dalla prima alla terza categoria del testo unico in materia di pensioni di guerra;
  • ha una durata di 36 mesi e spetta nella misura del 35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore disabile assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% e il 79%;
  • ha una durata di 60 mesi e spetta nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore con disabilità intellettiva e psichica relativo ad una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%, in caso di assunzione a tempo indeterminato o di assunzione a tempo determinato di durata non inferiore a dodici mesi e per tutta la durata del contratto.